SpotForPeople è uno dei progetti proposti a “Sfera Change Up”, concorso di idee promosso dalla cooperativa in occasione del suo ventennale di attività.

La prima edizione del progetto del 2015, dedicata ad un gruppo di sei studenti provenienti dal Liceo Rosmini e dall’Istituto Tambosi, ha voluto offrire ai ragazzi un percorso di approfondimento dedicato al mondo della cooperazione, al qual è stata affiancata un’attività di formazione curata da un giovane regista professionista specializzato nello storytelling di realtà operanti nel mondo del non profit e della cooperazione. Il percorso proposto dal regista non solo ha consentito ai ragazzi di apprendere la tecnica dello storytelling, ma anche di metterla in pratica.

Il successo della prima edizione e l’entusiasmo dei ragazzi coinvolti sono stati motivo d’orgoglio per la cooperativa, che ha dunque deciso di riproporre per il 2017 SpotForPeople 2.0.

Il progetto formativo ha nuovamente coinvolto alcuni studenti nella realtà della cooperativa, da un lato dando loro una panoramica complessiva del funzionamento e delle dinamiche proprie di una cooperativa sociale e dall’altro consentendo loro di approfondire la tematica della comunicazione delle realtà non profit, focalizzandosi in particolare sui campi del videomaking e del soundbranding.

Il gruppo composto da sei studentesse dell’Istituto Rosmini di Trento è stato supportato da due professionisti: Giulia Curti, fotografa e videomaker, e Emanuele Lapiana, esperto di marketing sonoro.
Il risultato di questo percorso è un video che racconta l’essenza della cooperativa La Sfera: qualità, fiducia e rispetto per l’ambiente sono infatti tre degli elementi che caratterizzano l’operare della nostra organizzazione.

Ma che ne pensano le studentesse di questo percorso in cooperativa? Ecco i loro feedback 🙂

Questo progetto è stato molto importante fin dalla prima settimana perché non solo ho scoperto la cooperativa, ma anche la disciplina del marketing. Ho spesso sentito parlare di marketing, senza mai capire esattamente in cosa consistesse e questo percorso mi ha permesso di comprenderlo.
Nel corso della seconda settimana abbiamo potuto mettere in pratica quanto imparato nei giorni precedenti progettando, facendo le riprese e montando il video. È stato molo divertente ma impegnativo.

Francesca

Mi sento molto soddisfatta; creare questo spot dal niente è stato difficile e faticoso. “Vabbè, dura solo un minuto e quaranta secondi” potrete pensare. Anche io prima di fare questo percorso la penavo così, ma credetemi è davvero tanto impegnativo quanto gratificante. Il tempo a disposizione non è stato tanto, ma grazie al lavoro di squadra ce l’abbiamo fatta!
Un grazie enorme va a Emanuele, Giulia e Tommaso; sono stati meravigliosi: disponibili, sorridenti, pazienti e unici.

È stata un’esperienza più unica che rara.

Mariachiara

Quest’esperienza è stata altamente formativa, ho acquisito delle competenze in un ambito – quello del marketing – che ha la capacità di impattare sulla quotidianità delle persone.
Questo progetto mi ha anche permesso di conoscere una cooperativa sociale di cui apprezzo molto i valori e che è composta da dipendenti appassionati: nel sentirli parlare della cooperativa si capiva che queste persone credono molto negli obiettivi dell’organizzazione e credono che sia giusto impegnarsi per rendere il mondo un posto migliore.

Vanessa

Questo progetto mi ha aiutata a conoscere meglio la realtà de La Sfera, che prima non conoscevo così nello specifico. Vorrei che il video che abbiamo creato permetta alla cooperativa di comunicare a tutti le sue qualità e i suoi valori.

Irene

Grazie a questo progetto ho conosciuto la cooperativa La Sfera, ma anche gli ambiti del videomaking e del marketing sonoro.

Sono soddisfatta del risultato del progetto, solo due settimane fa non avrei mai creduto di riuscire a produrre un video così.

Elisabetta

Questa attività è stata talmente bella e soddisfacente che probabilmente influenzerà le mie scelte future, ad esempio la scelta dell’università.
Inoltre, dopo questa esperienza, guarderò il mondo del marketing in un altro modo, con occhio più “critico”.

Silvia