La legge 68/99 prevede che i datori di lavoro (pubblici e privati) abbiano alle proprie dipendenze lavoratori iscritti alle categorie protette in misura proporzionale alla dimensione del proprio organico e, in particolare: 1 lavoratore se occupano da 15 a 35 dipendenti, 2 lavoratori se occupano da 36 a 50 dipendenti, 7% dei lavoratori in forza qualora occupino più di 50 dipendenti.

Non sempre le aziende, soprattutto di piccole dimensioni, sono strutturate in modo da poter accogliere in modo adeguato una persona disabile. Una delle alternative a disposizione è per l’organizzazione è la cosiddetta “convenzione quadro ex. art.14”, che prevede la possibilità di assolvere al collocamento obbligatorio affidando una commessa ad una cooperativa sociale di tipo B la quale, per svolgere tale lavoro, assumerà uno o più soggetti disabili individuati dall’Agenzia del Lavoro.

Tale soluzione non è ancora particolarmente conosciuta e diffusa, La Sfera invita pertanto tutte le aziende interessate al workshop informativo

Inserimento obbligatorio di persone disabili:
Le opportunità offerte dalla Convenzione quadro ex. art. 14

che si terrà il 24 novembre 2016 dalle ore 9.30 alle ore 12.00
presso le Gallerie di Piedicastello (Piazza di Piedicastello, Trento).

Tale incontro sarà un’occasione per conoscere meglio gli obblighi normativi e lo strumento della “convenzione quadro ex. art.14”. Saranno presenti esperti del settore operanti in diverse realtà e, nello specifico:

  • dott. Marcello Andreatta, funzionario dell’Ufficio inserimento lavorativo soggetti svantaggiati dell’Agenzia del Lavoro di Trento;
  • dott.ssa Giulia Guidi, responsabile sociale della cooperativa La Sfera;
  • dott.ssa Grazia Morandi, operatrice di riferimento L.68/99 presso il Centro per l’Impiego di Riva del Garda;
  • dott. Paolo Pettinella, Referente per le relazioni sindacali della Federazione Trentina della Cooperazione.

La partecipazione al workshop è gratuita; per ragioni organizzative chiediamo la cortesia di confermare la presenza inviando una mail all’indirizzo sviluppo@lasfera.org o chiamando il numero 0461 983488 entro il 14 novembre 2016.